Si chiama speranza

Se l’alimenti saprai sempre dove andare

 

“Quando si tratta di sogni, si può vacillare, ma l’unico modo per fallire è abbandonarli”

Cit. Alexander Grayson (Jonathan Rhys Meyers) , Dracula

fiamma_della_speranza

Sono stati giorni di grande attesa e il mio corpo ne ha risentito a dir poco.

Un disordinatissimo turbinio di emozioni sono confluite, come per incanto, nel mio stomaco con effetti, interessanti. Perdita di appetito, nausea, senso di vuoto cosmico, senso di pesantezza cosmica, mal di mare, mal d’auto, difficoltà respiratorie, blocco della digestione, stop!

Trepidante, pensierosa, euforica, abbattuta:  insomma un casino!

Per fortuna tale sofferenza non è stata vana.

La vita è un cerchio e ciò che scrissi tempo fa in un mio precedente post “La costruzione di te”, valeva allora come oggi.
Qualcosa ha avuto degli sviluppi, per fortuna; ma questo non importa.

Ciò che è importante è che non ho mai smesso di crederci.
Quella fiammella di Speranza a volte si è indebolita a causa di correnti non sempre favorevoli, ma ci tengo a sottolineare che non si è mai spenta, ha resistito anche alle mie lacrime, l’ho allenata ad essere imbattibile!